Montante: fabbrica bici? Mai esistita

SERRADIFALCO (CALTANISSETTA), 24 MAG - C'è chi dice che la fabbrica di biciclette non è mai esistita, chi parla di una officina che rigenerava ammortizzatori e chi ricorda "un negozio che vendeva biciclette di vari marchi e le affittava chiedendo in pegno giubbotti e maglioni", dice Mario, 87 anni. A Serradifalco gli anziani sorridono di fronte alle domande sulla "Montante cicli", fabbrica che secondo Antonello Montante, arrestato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, fu creata dal nonno Calogero a cavallo tra le due Guerre. Una storia ricostruita da Montante nel sito online della "Montante cicli", finita nel libro "La volata di Calò" dello scrittore e giornalista Gaetano Savatteri, sceneggiato e portato in giro nei teatri, in cui si narra anche che Andrea Camilleri usò una bici Montante da Porto Empedocle a Serradifalco per cercare il padre durante la guerra. "Ma quale fabbrica?", dice Salvatore, 92 anni, mentre gli amici, Luigi e Francesco annuiscono. L'avvocato di Montante non commenta.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Gazzetta Ennese
  2. Live Sicilia
  3. La Gazzetta Ennese
  4. Seguo News
  5. Seguo News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Resuttano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...